close the mobile menu

Carona


180.000
  • Carona (BG)
  • 105 m²
  • In vendita
  • cinque locali
  • tre vani
  • due bagni

Descrizione

Carona comprensorio Brembosky, alta Valle Brembana in piccolo e grazioso contesto, quadrilocale su 2 livelli indipendente.
Ingresso, salotto con camino in pietra, cucinotto, tre camere di cui una con cabina armadio e bagno.
Soluzione tipicamente montana con particolari travi a vista e completamente arredata in stile.
Da non perdere! ++ Prezzo trattabile! ++ Carona (Caruna in dialetto bergamasco) è un comune italiano di 356 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia.
Situato in Alta Val Brembana, il comune si trova a circa 50 chilometri a nord del capoluogo orobico.
Recenti studi riconducono i primi segni della presenza umana addirittura all'epoca etrusca, grazie alla scoperta di importanti reperti in località Foppa e lungo il sentiero che conduce ai laghi Gemelli.
Si pensa che a questi ritrovamenti non corrispondessero insediamenti stabili, date le impervie condizioni territoriali in cui sono stati rinvenuti.
Le epoche successive videro l'arrivo della dominazione romana, che si spinse fin quassù al fine di sfruttare le grandi potenzialità minerarie della zona, installando anche un forno per la fusione del ferro.
Il toponimo dovrebbe risalire proprio a questo periodo, anche se sull'origine vi sono numerose ipotesi: c'è chi ritiene possa essere riconducibile ad un nome di persona, e chi invece asserisce che derivi dal latino calauna.
Affreschi di Domenico Pezzi nella chiesa parrocchiale di Carona.
Come per molti altri borghi vicini, si pensa tuttavia i primi insediamenti stabili in questa zona siano riconducibili all'epoca delle invasioni barbariche, quando le popolazioni soggette alle scorrerie si rifugiarono in luoghi remoti, al riparo dall'impeto delle orde conquistatrici.
Il primo documento che attesta l'esistenza di Carona risale all'anno 926, anche se scarse sono le notizie fino all'epoca medievale: si sa che il territorio venne assoggettato dal Sacro Romano Impero, che lo affidò alla diocesi di Bergamo.
In seguito il borgo venne posto nel feudo facente capo alla famiglia Della Torre e in seguito a quella ghibellina dei Visconti, che diedero il permesso, ad ogni persona appartenente alla loro fazione, di uccidere un guelfo.
In tal senso si verificarono scontri tra le opposte schiere anche nelle sperdute frazioni, che videro la morte di una decina di persone.
Documenti del XIV secolo riferiscono che Carona faceva parte di un unico comune comprendente i vicini Valleve, Foppolo, Cambrembo e Fondra, mentre il secolo successivo fu aggregato a Branzi e Fondra a formare il comune di Valfondra Inferiore dalla cui divisione, nel 1595, nacquero i comuni di Carona, Branzi e Fondra.
Nel corso del XV secolo il paese, dopo essere entrato a far parte della Repubblica di Venezia, fu inserito nel distretto amministrativo della Valle Brembana Oltre la Goggia, che comprendeva tutti i comuni dell'alta valle, con capoluogo posto a Valnegra e godeva di sgravi fiscali e numerosi privilegi.
- Classe: F - IPE: 222,76 kWh/mq annum

Nelle vicinanze abbiamo altre 9 proposte:

Casa in legno a Carona

205.000 | A 251 m.
  • 74 m²
  • due vani
  • Carona
Casa in legno a Carona

191.000 | A 251 m.
  • 60 m²
  • due vani
  • Carona
Casa in legno a Carona

179.000 | A 251 m.
  • 63 m²
  • un vano
  • Carona
Casa in legno a Carona

212.000 | A 251 m.
  • 76 m²
  • due vani
  • Carona
Casa in legno a Carona

133.000 | A 251 m.
  • 50 m²
  • un vano
  • Carona

Cod. 4367503 Pubblicato 5 mesi fa